Il cambiamento delle HR nell’ecosistema digitale

smw2014
{ottobre 3, 2014}

“I social network comunicano l’immagine che vogliamo trasmettere di noi. Ciò comporta che dobbiamo essere tutti un po’ comunicatori per riuscire a esprimere i valori dell’azienda e aprire un canale con i clienti”.

Insistema ha seguito online, nella giornata del 24 settembre, l’evento Cercare lavoro e talenti tra selfie, social ed employer branding: come cambiano le HR nell’era digitale?

Diversi gli interventi, non solo dei relatori ma anche del pubblico, composto per la maggior parte da studenti che vivono in prima persona questo cambiamento, modificano e aggiornano i propri profili social per renderli più appetibili agli occhi dei reclutatori.

Ad aprire l’incontro è stata Silvia Zanella, Global Online & Social Media Director di Adecco Group, che ha messo in luce, con il supporto di analisi dettagliate, gli aspetti più importanti di questo cambiamento. Tra le attività dei candidati sui social media, prevale la ricerca degli annunci di lavoro e la diffusione dei Cv; altri cercano di curare il proprio personal branding. Dall’altra parte, il 42,5% delle aziende controlla online le informazioni trovate sui CV dei candidati. Ecco qualche suggerimento a proposito: alle aziende non interessa il numero di collegamenti su Linkedin, ma la qualità; premi e riconoscimenti non sono un modo per mettersi in mostra, ma un aiuto per la riconoscibilità del dato fornito e quindi per l’aumento della credibilità nei confronti del candidato.

Molto interessante l’intervento sul personal branding di Daniele Chieffi, Responsabile ufficio stampa web di Eni. Chieffi ha citato l’esempio di un ragazzo che, mentre frequentava un master, ha aperto un blog per raccontare le proprie opinioni in ambito farmaceutico. Alla fine del corso, il ragazzo è stato assunto in una multinazionale farmaceutica con sede a Ginevra.

Non è da sottovalutare, inoltre, secondo Enrico Martines, Direttore Formazione e Sviluppo di Hewlett Packard Italia, il ruolo della formazione dei dipendenti sull’utilizzo dei social media. HP Italia tiene talmente tanto a questo argomento che ha istituito una giornata apposita di formazione, ogni settimana, nella quale vengono fornite delle pillole per usare in modo corretto i social network, così che anche chi non fa parte del reparto comunicazione, possa in qualche modo diventare un comunicatore dei valori aziendali.

Il livello di formazione ha suscitato diverse domande dalla platea: ci sono delle linee guida da dare ai dipendenti? La risposta data dai relatori, quasi all’unisono, è stata: non esiste un vademecum, la risposta cambia in base agli obiettivi e alla struttura dell’azienda.

Il team Adecco è rimasto a disposizione, nella sede della Social Media Week, per il Digital CV Check, con risposte e consigli a profusione per curare la propria immagine online in ottica professionale.