Importanza di una strategia di presenza online

p01

Secondo una recente rilevazione Audiweb, in Italia sono 41 milioni le persone fra gli 11 e i 74 anni che dichiarano di accedere a Internet da location fisse o mobili. Circa 15 milioni accedono da smartphone e 2 milioni da tablet. Sono tutti dati in crescita rispetto al 2011, ma la crescita degli utenti mobile (smartphone e tablet), in particolare, è impressionante (+36%).

Secondo Nielsen Web Ratings, le applicazioni più utilizzate dagli italiani online sono rispettivamente i motori di ricerca (91%), i portali (87%) e i Social Media (85%). L’Italia è prima al mondo per quanto riguarda la penetrazione dei social media sulla popolazione attiva su Internet, seguita dal Brasile (83%) dalla Spagna (81%) e dagli USA (76%).

Questo è lo scenario nel quale le aziende italiane oggi si trovano a operare. Questa è la fotografia di un mercato profondamente diverso rispetto anche a solo 5 anni fa. Oggi la gente usa Internet quotidianamente, in modo sempre più naturale e indipendente dalla postazione (fissa o mobile) per informarsi, valutare, scegliere, acquistare.

Alla luce di questi dati, non avere una qualche forma di presenza online è oggi una decisione difficilmente sostenibile ma la presenza è solo il primo passo.Ogni imprenditore che si affaccia su Internet o che riflette su come migliorare il profilo online della propria azienda, deve rispondere a una serie di domande di carattere strategico:

  • Qual è il senso della presenza online per la nostra azienda? Quale obiettivo vogliamo ottenere?
  • Quali sono i canali online in grado di farci raggiungere il nostro target naturale? Siamo in grado di accedere a questi canali e di sintonizzarci in modo efficace con i loro utenti?
  • Quale sarà l’impatto delle iniziative che stiamo per intraprendere? Di quali risorse abbiamo bisogno, in termini di budget, di struttura e di know-how? Quali strategie di cambiamento dobbiamo intraprendere in parallelo?
  • Come possiamo controllare l’efficacia e l’efficienza delle nostre azioni online? È possibile misurare il loro effetto combinato con le strategie di comunicazione offline? Quali sono le variabili da tenere sotto controllo?

Sono domande che impongono ragionamenti di alto livello, riflessioni che prescindono dalla tecnologia. Sono soprattutto domande di business che richiedono una profonda comprensione delle logiche di mercato e dei valori fondamentali del brand prima che del funzionamento delle logiche di Internet.